AQUELARRE

“Aquelarre” sarà il primo brano del disco.
Immagine

È ispirato all’omonimo dipinto di Goya delle Pinturas Negras che ritrae un caprone nero circondato da una folla di persone che sembrano attratte magneticamente dall’animale. Ho immaginato quale potesse essere il discorso con il quale la bestia stava intrattenendo gli uditori e risultò essere una sorta di invito, quasi un arruolamento, a cercare gli ultimi angeli rimasti vivi nascosti nel suo palazzo di marmo e a consegnarli al suo cospetto.

L’arringa del caprone termina con una domanda posta al suo pubblico e di conseguenza a chi ascolta il disco: “Che cosa è la verità?”. La domanda rimane senza risposta, ma se per Lessing era da cercarla nella mano destra di Dio, a noi verrà indicato un sito più piacevole in cui trovarla nel testo della canzone “Judith” che chiude la seconda parte del lavoro.

 Aquelarre
(il discorso del caprone per la morte degli ultimi angeli rimasti)
  

Lasciate che cammini sui vostri ricordi di quando eravate bambini,
legateli stretti alla mia coda
Chiudete piano gli occhi e immaginate quanto di peggio le vostre menti permettano
Siate sinceri e ammettete di non amarvi abbastanza da potervi guardare fissi negli occhi senza vergognarvi nemmeno un poco della vostra inutile audacia
E siate prudenti nel giudicare tutto questo come inoffensivo, semplice, leggero ed evitabile come una sera di pioggia al mare
Ora andate e riempitevi le tasche delle giacche con le vite fumose degli angeli che trovate già morti
E permettete a quelli ancora vivi di nascondersi bene negli angoli bui del palazzo
Del mio palazzo di marmo costruito dietro ai vostri occhi
così che io li possa cercare
così che io li possa trovare
e possa disegnare croci sulle loro ossa
e possa ridere nel vederli evaporare nella nebbia
e possa vestirmi dell’ombra nera dei boschi
e possa sorprenderli sussurrarsi l’un l’altro parole di coraggio
mentre cercano invano un sapiente che possa capire la lingua del giglio,
che chieda perché la bestia è andata via e perché, poi, è tornata.
Tutto ciò prima che con lo zoccolo faccia scoppiare i loro piccoli cuori
pieni di piume e di amore
e dopo possa senza indugio ringraziare tutti voi
uno ad uno
del vostro inconsapevole aiuto e della vostra tacita approvazione
e possa chiedervi come ultima istanza
“ Che cosa è la Verità? ”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...